lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Edolo
di GIULIANO CHIAPPARINI 02 mag 13:23

Commercio solidale

Ascolta

A 20 anni dall’apertura, cambia sede il punto vendita dei prodotti del commercio equo e solidale che conta un centinaio di soci

Un punto di riferimento sul territorio. Da pochi giorni è cambiata a Edolo la collocazione del punto vendita dei prodotti del commercio equo e solidale che fa capo all’Associazione Tapioca. Il negozio, di cui è responsabile Rosy Masnovi, era collocato in precedenza in posizione piuttosto defilata all’ingresso del centro storico fra la piazza centrale e la galleria della Statale in direzione di Ponte di Legno. Adesso, invece, gode di maggiore visibilità lungo via Porro, cioè sulla via principale verso l’Aprica. Il trasferimento cade a 20 anni esatti dalla prima apertura di un punto vendita in Alta Valle da parte dell’Associazione, sorta nel dicembre 1995 a Darfo Boario Terme. Va forse ricordato che attualmente oltre alla storica bottega di Darfo Boario e a quella edolese, ne è aperta una anche a Borno.

La realtà. Tapioca, guidata da Augusto Vielmi, conta oggi più di un centinaio di soci e mette a disposizione prodotti alimentari e biologici (fra cui quelli di Vallecamonica Bio), artigianato, oggettistica di arredamento, liste nozze, bomboniere, bigiotteria, giochi, tessuti e abbigliamento, detersivi e cosmetici ecologici, libri che sotto varie forme sono collegati con la cooperazione internazionale, il volontariato sociale, l’attività missionaria e il movimento ambientalista. La denominazione Tapioca rimanda a un alimento base delle popolazioni del Sud del mondo. Lo scopo è di lavorare insieme, popoli del Sud e popoli del Nord del mondo, per la giustizia, la dignità e la pace. Con il commercio equo e solidale e la ricerca di economie e pratiche etiche quotidiane individuali e collettive si vuole contribuire all’idea che un altro mondo sia possibile. Così una parte dei proventi viene investita dai produttori in progetti di sviluppo a forte impatto sociale, come scuole, strade, ospedali, corsi di formazione professionale, alfabetizzazione. Ricordiamo che il negozio di Edolo è aperto dalle 9 alle 12 e dalle 14.30 alle 18.30, eccetto che nei giorni di chiusura, cioè domenica e lunedì.

GIULIANO CHIAPPARINI 02 mag 13:23