lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
di ELISA PELLEGRINELLI 14 nov 11:50

Un mosaico per Santa Geltrude

Il 10 novembre è stato inaugurato dalla scuola materna un mosaico per celebrare il decennale della canonizzazione di Santa Geltrude Comensoli

La Scuola materna Santa Geltrude di Bienno ha inaugurato domenica 10 novembre, alla presenza del vicario generale mons. Gaetano Fontana, un mosaico creato per celebrare il decennio di canonizzazione della Santa, nata nel 1847 nel piccolo comune camuno. La realizzazione dell’opera d’arte è stata affidata all’artista Barbara Chiarattuni, mentre il disegno è stato creato da una cittadina di Bienno, Beatrice Mauri.

I contributi. Il lavoro è stato possibile grazie alla collaborazione della Fondazione Comunità Bresciana, del gruppo Valle Camonica Servizi e grazie anche alle offerte libere della comunità. Un contributo di grande importanza è stato anche quello del Comune di Bienno, che ospita la scuola materna in uno dei suoi edifici, e quello della presidente Orietta Ercoli.

L’opera. “Il disegno del mosaico – ha sottolineato la coordinatrice Suor Antonia – è volto a mostrare il carisma di Santa Geltrude, ovvero l’adorazione e l’educazione della gioventù. Il mosaico rappresenta il volto della Santa che guarda negli occhi una bambina. C’è anche un sole, che rappresenta l’Eucarestia, e, in lontananza, è stato inserito anche il paese di Bienno, a sottolineare l’importanza della famiglia e della comunità per la nostra scuola materna”.

La realtà scolastica. Quella di Santa Geltrude è una delle poche scuole materne in cui è ancora presente del personale religioso, rappresentato in questo caso da Suor Antonia. Le suore Sacramentine aiutano anche le realtà dell’Ospedale di Esine e della parrocchia di Bienno. La Scuola materna S. Geltrude è nata nel 1935 con il nome di Scuola materna Simoni Fè per volontà della Contessa Fè Vitali che, all’epoca, viveva nell’omonimo palazzo. Questo antico edificio ha ospitato la scuola fino al 2001, anno in cui è avvenuto il trasferimento nella sede attuale, situata in Via Bellicini. Il nome della scuola è stato invece cambiato nel 2013, quando il Comune ha ceduto la gestione della scuola ad un’Associazione, che ha deciso di dedicare l’istituto a Santa Geltrude Comensoli, originaria di Bienno, deceduta nel 1903. “Fino a qualche anno fa – ha aggiunto poi Suor Antonia – la presenza delle suore Sacramentine alla scuola era più elevata. Ora sono rimasta soltanto io e sono affiancata da tre insegnanti laiche. La scuola però continua a portare avanti gli ideali dell’educazione cristiana di Santa Geltrude in tutte le attività che vengono proposte”.

ELISA PELLEGRINELLI 14 nov 11:50