lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Prevalle
di MATTIA SAPONARA 26 lug 07:30

Caritas, 25 anni di impegno

Ascolta

Sono tante le attività della Caritas di Prevalle: dalle giornate di apertura e accoglienza delle tante domande alla gestione del “centro della vita”

Da venticinque anni sul territorio, da venticinque anni in prima fila per aiutare. Questo l’impegno che contraddistingue la Caritas di Prevalle, capitanata da Gabriella Olivieri. Una squadra di volontari che gestisce la consegna di alimentari e vestiti a chi ne ha bisogno a Prevalle e paesi limitrofi. Gabriella Olivieri, Beatrice Bettini, Rachele Cavalleri, Rosa Bresciani, Lucia Molinari, Nadia Majoubi e Livio Muraro consegnano periodicamente tre chili di biscotti, quattro di riso, dieci scatolette di tonno, altri quattro chili di pasta, e tanti tanti altri beni di prima necessità a chi li richiede. “Spesso non riusciamo a sostenere tutte le richieste. Ciò che spezza di più il cuore sono i tanti giovani che bussano alla porta, molti si vergognano. Noi cerchiamo di prodigarci come possiamo” continua Olivieri. “Ci aiutano il parroco, gli alpini, ma soprattutto collaboriamo con gli assistenti sociali del comune che emettono ai richiedenti una carta che ci permette di selezionare chi veramente ha bisogno del nostro aiuto”. Un lavoro a tempo pieno, quello svolto dai volontari della Caritas, per lo più pensionati. Tante le cose da fare: come il viaggio verso Milano per ritirare il necessario dal Banco alimentare, le giornate di apertura e accoglienza delle tante domande e, da alcuni anni, la gestione del “centro della vita”.

Il centro della vita. “Uno spazio che abbiamo appositamente creato” spiega Gabriella “per cercare di aiutare le neo-mamme con il necessario per la crescita del proprio bambino: omogeneizzati, latte, creme, biscotti, vestiti e pannolini, oltre che alla segnalazione di determinate situazioni ai Servizi Sociali. Purtroppo il consultorio più vicino si trova a Vobarno”. Fondamentali le donazioni che la Caritas riceve “spesso si presentano da noi anche più di cento famiglie e quanto raccogliamo da Milano con il pullman, messo a disposizione dal comune di Prevalle, non ci basta. Riusciamo a sopperire a tutte le domande solo grazie ai regali della gente comune, come quello di un negozio che ha chiuso a Bergamo, e alla raccolta alimentare che promuoviamo periodicamente. L’aiuto di tutti è prezioso, chiunque voglia farci una donazione al numero 17 di via San Michele può farlo nella certezza che quanto regala raggiungerà chi ne ha veramente bisogno”.

MATTIA SAPONARA 26 lug 07:30