lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
di REDAZIONE 25 set 10:43

A Collebeato "Talien" di Elia Moutamid

Mercoledì 26 settembre a Collebeato verrà proiettato il film al cinema San Filippo Neri. Sarà presente anche il regista, disponibile anche a rispondere alle domande del pubblico

Il Comune e il Tavolo per la pace di Collebeato hanno organizzato mercoledì 26 settembre, alle ore 20,30, al cinema San Filippo Neri in via Borghini 7 a Collebeato, la proiezione del film Talien del bresciano Elia Moutamid.

Premiato al Torino Film Festival di quest’anno con “Gli occhiali di Gandhi”, premio alla cinematografia nonviolenta, e con il “Premio speciale della giuria - Italiana.Doc”, Talien è il racconto del viaggio di un figlio con suo padre. Dopo quasi quarant'anni in Italia, Abdelouahab, Aldo, decide di tornare a casa, in Marocco. Ilyass, Elia, suo figlio, che ora ha trentaquattro anni, cresciuto in provincia di Brescia, si unisce a questo viaggio di ricordi e storie. Un viaggio che è l'occasione di un padre e di un figlio per spiegarsi, capirsi, incontrarsi. Capire la forza di un legame nel momento del distacco. L'identità culturale, i legami famigliari e il tema complesso dell'immigrazione fanno da sfondo alla storia del rapporto tra un padre e un figlio durante questo viaggio che li porterà in Marocco, passando per la Francia e la Spagna. Talien offre uno sguardo delicato e al tempo stesso leggero e ironico sulla mentalità di un'Europa in cambiamento.

 “Quello che mi stava a cuore era essenzialmente fare un film sull’Italia - spiega Elia Moutamid - una specie di fotografia del paese e di come è cambiato in questi ultimi trent’anni. Il racconto si dipana attraverso la parabola “italiana” di mio padre: da “vucumprà” a imprenditore a padre di figli nati in Italia, quindi italiani, padani per l’esattezza. Questo viaggio è l’occasione per rileggere un’esperienza, un’esistenza intera, non solo quella di mio padre, ma anche della gente che l’ha ospitato in Pianura Padana”. Alla proiezione, gratuita, interverrà anche il regista, disponibile a domande e sollecitazioni del pubblico.

REDAZIONE 25 set 10:43