lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Roncadelle
di VITTORIO BERTONI 24 set 10:31

Bancarella missionaria a Roncadelle

Appuntamento con la solidarietà: nei due weekend tra la fine di settembre e l'inizio di ottobre verrà allestita una grande esposizione di oggetti artistici provenienti da Brasile, Camerun, Cile e Uganda e di manufatti realizzati dai sostenitori del gruppo

Si rinnova a Roncadelle l'appuntamento con la solidarietà. Nei due weekend che segnano la fine di settembre e l'inizio di ottobre, il locale Gruppo Missionario propone la “Bancarella missionaria e Mostra mercato” a sostegno di progetti umanitari. Nella Sala Civica di via Roma, il sabato dalle 15 alle 18,30 e la domenica per l'intera giornata, viene allestita una grande esposizione di oggetti artistici provenienti da Brasile, Camerun, Cile e Uganda e di manufatti realizzati dai sostenitori del gruppo. A contorno, giochi per i più piccoli e una mostra fotografica sulle attività finanziate.

“Il nostro gruppo – spiega il presidente Giovanni Vespa – aiuta le popolazioni in via di sviluppo con progetti specifici supportati in loco da religiosi e laici. Le attività si articolano nella costruzione e gestione di case di accoglienza per l'infanzia abbandonata o in stato di bisogno, nello svolgimento di attività educativa e formativa dei bambini di cui ci facciamo carico, nel concedere contributi finalizzati allo sviluppo agricolo e alla valorizzazione del territorio, nella promozione della donna e della famiglia e nel provvedere ad interventi di carattere eccezionale”. Nel corso delle quattro giornate i volontari del Gruppo presenteranno i progetti che si articolano in aiuti umanitari verso i paesi poveri o in via di sviluppo, pace e solidarietà e volontariato nazionale ed internazionale. Quest'ultimo tema riservato agli studenti delle medie, ha il suo momento conclusivo nella “Festa del Sorriso” che si tiene a fine maggio e che è sempre molto partecipata e sentita da studenti, genitori e insegnanti.

“Oltre ad un bel contributo per i nostri progetti - conclude Vespa – abbiamo erogato 45 borse di studio in buoni libro che sono andate come premio ai migliori testi sulla pace, la solidarietà e il volontariato. Proseguiamo il nostro impegno cominciato ventisei anni fa sperando di condividerlo con i tanti amici e sostenitori che fin dall'inizio non ci hanno fatto mai mancare il loro aiuto”.

VITTORIO BERTONI 24 set 10:31