lock forward back pause icon-master-sprites-04 volume grid-view list-view fb whatsapp tw gplus yt left right up down cloud sun
Brescia
di ELISA PELLEGRINELLI 27 feb 13:01

La bellezza di stare insieme

L’Associazione Amici del Mare di Brescia, in estate e in inverno, accompagna i ragazzi disabili. L’ultimo evento è stato sulla neve

La bellezza di stare insieme, di condividere alcuni momenti della giornata e, perché no, di offrire un valido sostegno alle famiglie. Anche quest’anno l’Associazione Amici del Mare di Brescia ha deciso di organizzare un weekend sulla neve, dove in sessanta persone, tra assistenti, ragazzi disabili e alcune delle loro famiglie, si sono spostati per tre giorni in Val Dorizzo. Il momento del ritrovo pre-partenza è già per se stesso un momento di felicità: si rivedono persone che magari non si incontravano dall’estate scorsa, si ritrovano tutti gli amici e ci si prepara per una tre giorni piuttosto concentrata.

Le storie. I ragazzi che fanno parte di quest’associazione provengono da tutta la provincia di Brescia, anche dalla Valtrompia. Come ad esempio Maruska, da Villa Carcina, che ha 45 anni ed è parte viva e attiva dell’Associazione Amici del Mare da più di 20 anni. Ogni volta che viene organizzato un viaggio, lei porta con sé l’occorrente per passare il tempo, come il set di pastelli colorati, le carte da gioco e il suo immancabile tablet. Come Maruska, ognuno dei ragazzi dell’Associazione è speciale e porta qualcosa di magico nel grande gruppo di cui fa parte.

Fuga dalla quotidianità. Ed è il continuo e l’assiduo ritornare a compiere questa grande esperienza che dà a tutti coloro che organizzano le vacanze la voglia di impegnarsi, per migliorarsi ogni anno e dare sempre qualcosa in più. I tre giorni in montagna sono solo una piccola fuga dalla quotidianità e rappresentano la versione in miniatura della vacanza estiva degli Amici del Mare. Quest’ultima dura due settimane ed è organizzata in modo molto diverso.

Le finalità. L’obiettivo delle giornate invernali è anche quello di cambiare scenario e immergersi nel bianco della montagna, per poi restare in contatto e ritrovarsi sulla sabbia cocente di agosto a Pinarella di Cervia. La giornata in montagna ha una sua routine, con i pasti nella sala da pranzo, gli assistenti che servono ai tavoli e puliscono il tutto, le cuoche che preparano da mangiare. Gli altri momenti della giornata sono dedicati alla neve: si va a bobbare in Gaver, oppure a pattinare sul laghetto ghiacciato o a fare un giro a Bagolino. Tutto questo lo si fa insieme, perché solo così è possibile vivere al meglio questa vacanza tutta particolare. E già si pensa al mare, a cosa si farà e alle date di partenza e ritorno. Si pensa già alle attività, al caldo, al sole, al caffè al bar Medusa e alla crema solare. Ci si pensa perché, per chi fa parte degli Amici del Mare, gli amici sono come piccoli angoli di cielo blu, che insieme rendono la giornata limpida e serena e la vita più vissuta, più donata, più amata.

ELISA PELLEGRINELLI 27 feb 13:01